sabato 20 luglio 2013

Piemonte, uniti si vince !


Torino, 20 Luglio 2013
Sono contenta di leggere nel web e sui giornali che molto probabilmente il mio amato territorio delle Langhe sarà il 50° sito italiano patrimonio mondiale dell'umanità.
E' un orgoglio poterlo affermare e sentirsi, come un granello nel deserto, in parte artefice della promozione di questa Land of Perfection !
Le dichiarazioni di Francesco Bandarin, vice direttore generale dell’Unesco per la Cultura, lasciano proprio ben sperare : "Se tutto va bene, Langhe, Roero e Monferrato saranno il cinquantesimo sito italiano patrimonio mondiale dell’umanità". 
Anche se bisognerà aspettare fino a Giugno 2014 per il verdetto definitivo non demordo e continuo a sperare perché le Langhe sono un territorio che non ha nulla da invidiare a Toscana, Umbria, Veneto e la vicina Bordeaux dove chateau e gran cru fanno lavorare l'80% della popolazione cittadina nei comparti turistici e vinicoli in primis, ovviamente...



Rimango poi con i piedi per terra e sposo in pieno le parole di Mauro Carbone, Direttore Atl Langhe Roero : “Regna ottimismo anche se è opportuno continuare ad essere calmi; l’ottimismo attuale è dovuto al grande lavoro effettuato per apportare le dovute modifiche dopo la rimandatura iniziale”.



Condivido qui con voi questa infografia sulla produzione dei vini e il numero di aziende vinicole coinvolte in Piemonte...
Quando l'ho vista mi ha dato non pochi pensieri perché nonostante il calo della produzione rispetto al 2011, rimaniamo la Regione che vanta più DOCG, ben 18 a livello italiano e 43 DOC coprendo il 7% di superficie vitata dell'Italia.




Un puro concentrato di eccellenze e il 1.000.000 di visitatori annui di cui il 50% è straniero, è un dato che deve far riflettere le istituzioni locali e non, che sfido a meditare su quante potenzialità abbiamo se si lavora in maniera integrata e in sinergia promuovendosi tutti insieme condividendo idee, spazi e progetti all'estero creando unione tra i produttori con aiuti e incentivi.
Il settore del vino è ampio e non si finisce mai di scoprire, imparare... il vino è sempre in fermento non a caso ! Il mondo è grande c'è spazio per tutti !



Sarebbe un sogno per me poter partecipare come blogger, insieme ad altri, a un tour di 2-3 gg in pullman con soli produttori di vino a bordo, per fargli vivere i loro territori, tutti insieme ( come una squadra di calcio in trasferta ) e avere poi foto, video, articoli, etc di un Michele Chiarlo con Enrico Rivetto che assaggiano insieme i rispettivi vini e di altri magari delle Cantine Garrone in sessioni di degustazioni alla cieca...una serie di workshop e wine tasting di RIscoperta e conoscenza di se stessi e di chi ci sta intorno per prendere coscienza e consapevolezza di dove siamo e chi siamo, per apparire al mondo sicuri, forti, validi e uniti ! 



Termino confidandovi un pensiero che mi piacerebbe un giorno poter sentire da uno dei tanti produttori del Piemonte: "Oggi riesco a vendere nei cosiddetti paesi che compongono il BRICS e non sono preoccupato qualora la richiesta dei miei prodotti aumentasse perchè nel caso in cui non fossi in grado di sostenere i volumi richiesti, ci sono i miei vicini che saprebbero sopperire e risolvere il problema degli importatori. L'importante è bere bene, prodotti DOCG originali e piemontesi."