martedì 27 novembre 2012

Promozione di una triade di successo a Graz





L'atmosfera era magica grazie ai classici mercatini di Natale, le quindici aziende agroalimentari delle Langhe e Monferrato ospiti per due giorni, si sono trovate in uno scenario romantico impreziosito dalle luci della cittadina e dall'entusiasmo dei curiosi che hanno interagito partecipando all'evento.
Stupore e grande meraviglia  per la ricerca simulata del tartufo accompagnata da immancabili aperitivi e  guided wine taste che hanno reso "Casa Piemonte" il punto di incontro tra il Piemonte e gli eno-appassionati della bella cittadina.
Le note di grandi classici interpretati dal saxofonista Michele Lazzarini hanno incorniciato gli stand dei produttori. Ci si emoziona ancor di più poi a vedere la nascita di una importante collaborazione tra  Asti e Alba per la  promozione, compatta, della stagione turistica 2013. 
Il progetto ambizioso nasce da un’intuizione della Sevinova di Alba  avallata dall’Ente Fiera del Tartufo di Alba, dalla città di Alba, dal Comune di Asti e dal Consorzio Operatori Turistici Asti e Monferrato
Graz riprodurrà a breve una porzione del Piemonte per incrementare la conoscenza di prodotti e terre candidate al riconoscimento Unesco in un prestigioso ristorante ed enoteca della Città.

lunedì 26 novembre 2012

ShoPiemonte: buy Piedmont E-xcellency


Sempre più il Piemonte è culla di cultura enogastronomica dove ai vini e formaggi DOP e IGP si accompagnano i numerosissimi prodotti tipici della tradizione piemontese. Fiere, manifestazioni, pali, sagre e mercatini vari... ogni occasione è buona per degustare e scoprire le prelibatezze che, dall'astigiano all'alessandrino passando dalla Langa fin su alla Val Susa deliziano i nostri palati per poi indurci a comprare "un toc de tuma o de salam". 
E cosa fare quando nelle serate fredde dell'inverno che sta arrivando abbiamo voglia di coccolarci?  La risposta è fornita da ShoPiemonte...sito e-commerce delle eccellenze piemontesi, vera e propria chicca web 2.0.
Da oggi, Lunedi 26 novembre grazie al sito di Shopiemonte, si avrà un vettore di tradizioni enogastronomiche piemontesi dove saranno proposti prodotti di alto livello quali dolci, pasta, riso, vino, birra, miele, marmellate, etc. 

Ringraziamo dunque EDL di San Damiano d’Asti, già leader nel settore della logistica, che con Shopiemonte consentirà a noi tutti di accedere in qualsiasi momento ai prodotti certificati del regno degli antichi Savoia.
Senza contare poi che grazie alla viralità imparagonabile che solo il web regala, anche le piccole realtà produttive potranno ususfruire di una maggiore visibilità. La realizzazione di questa vetrina di lusso standalone fa scoprire e propone agli utenti tutto il territorio dove ogni luogo è cuore pulsante di produzioni univoche.
Restando comodamente a casa potremo rivivere l'esperienza iniziale di quando ci si è entusiasmati la prima volta che si è degustati un Castelmagno DOP con un Barbaresco DOCG! Sarà emozionanate vedere l'evoluzione di questo progetto certa, che in breve tempo, brillerà come gli occhi degli users davanti alle schede dei prodotti dell'amata terra del Piemonte.
Benvenuto ShoPiemonte!

martedì 6 novembre 2012

68° Fiammifero: accensione storica di un mito


Neive - 27 ottobre 2012 Distilleria Levi Serafino 


Nella storica azienda di Romano Levi, definito dal New York Times: " il re senza corona della distillazione piemontese" la famiglia Scaratti e l'intero paese di Neive lo ricordano per far rivivere emozioni uniche agli abitanti, turisti curiosi e amanti della Grappa. Siamo nel cortile di via XX settembre presso la sede della storica distilleria, si respira la figura del "grappaiol'angelico" che ancora forte e viva della passione e romanticismo, dipingeva e creava le etichette delle sue grappe nel suo laboratorio che ancora oggi possiamo ammirare inondato di quadri con le finestre avvolte da ragnatele.

La definirei una festa educativa quella che si è tenuta nella giornata di sabato dove l'ultimo degli ignari, Fabrizio Sobrero, cosi come chiamava i suoi aiutanti Romano,  spiega il funzionamento dell'antico alambicco in rame, uno dei pochi rimasti a fuoco diretto.
Da qui la nascita del simbolo che racchiude tutta la magia e l'attenzione che Romano metteva nel produrre la grappa e i romantici vestiti che ricoprono le bottiglie: le etichette, divenute nel tempo perle rare da collezione.


Ore 16.00 tra gli assaggi di caldarroste, vin brule, formaggi stagionati e salumi si accende, come da tradizione, il 68° fiammifero per innescare lo storico forno dell' alambicco dal quale poco dopo usciranno caldi fumi, segno che la distillazione è cominciata.

Fuori dal laboratorio c'è Erika Marossso che, orgogliosa e spinta dalla sola passione e ammirazione per Romano Levi, presenta le sue creazioni di pietra con i dipinti delle etichette disegnate negli anni, oggi poesie d'amore.

"Voliamo abbracciati perchè abbiamo una sola ala ciascuno", " Grazie che ci siamo incontrati", queste alcune delle frasi che arredano case e bottiglie.


Lascio questo posto magico della antica Langa con la consapevolezza di ritrovare le stesse emozioni quando mi troverò davanti a una confezione della Grappa della Distilleria Levi che ancora si presenta con pezzi di giornale del Sole 24 ore. 
Caratteristica unica questa di questo prodotto che fa sorridere.. le bottiglie venivano coperte dalla autorevole rivista per volontà di Romano perchè era l'unica a proporre previsioni del tempo corrette e soprattutto il tipico colore rosa  della carta non sporcava le suggestive etichette.


Nel prossimo futuro sarà messo a punto un sistema di certificazione per le bottiglie messe in commercio e istituendo poi un archivio storico per quelle antiche e da collezione, si andrà a  limitare la contraffazione e la falsificazione di questo vero e proprio mito.